AMBIENTE

La sostenibilità ambientale nelle scuole

Continua il progetto europeo dove ambiente, creatività e tecnologie si integrano ad attuare un unico percorso formativo.

“My smart school” è l’innovativo progetto per le scuole primarie dove si va a creare un percorso educativo/formativo che vede l’attenzione dei bambini e insegnanti rivolta per l’ambiente, la sostenibilità e l’ecosistema e dove eco-sostenibilità si integra anche con tecnologia e creatività.
“Smart” a richiamo del concetto di “Smart city”, la città intelligente come insieme di strategie, progettazione e pianificazione urbanistica, volte all’ottimizzazione delle infrastrutture e dei sistemi delle città integrate con le nuove tecnologie di comunicazione, la mobilità, l’ambiente e l’efficienza energetica, moderni per sottolineare ormai nel mondo di oggi l’importanza delle TIC – Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione – e per garantire le misure tese al controllo del risparmio energetico, alla mobilità e sicurezza.
Dunque “My Smart Scholl”: una scuola intelligente per una città intelligente. Questo il progetto Erasmus finanziato che mira l’attenzione delle scuole al NTIC – Nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Ed è per questo che oggi martedì 14 febbraio e mercoledì 15 febbraio i piccoli ecologisti delle scuole del Circolo didattico La Rosa e con questi gli studenti della V A Villa Corridi e della V A Lambruschini, avranno l’opportunità di interfacciarsi direttamente con l’Amministrazione comunale della città rappresentata da Daniele Esposito, Presidente del Consiglio comunale e da Giuseppe Vece, assessore all'Ambiente e alla Mobilità sostenibile: sarà così organizzato un Consiglio Comunale totalmente dedicato alle scuole che darà la possibilità agli studenti di trattare temi importanti per il futuro tecnologico e la sostenibilità ambientale.