LE CALAMITA' NATURALI

Livorno, le iniziative della Primavera della Scienza

Mostre, convegni, conferenze e visite guidate, sul tema delle calamità naturali, per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori e per i cittadini, iniziative in programma

Livorno. In pieno svolgimento la XIII edizione della “Primavera della Scienza”, serie di iniziative a carattere scientifico che il Comune di Livorno organizza in collaborazione con numerose associazioni scientifiche livornesi. Il programma prevede una serie di mostre, convegni, conferenze e visite guidate sul tema di fondo dell'edizione di questo anno “Le calamità naturali: la conoscenza dei fenomeni per una possibile difesa”.
In calendario per oggi (16 maggio) e domani (17 maggio), presso la Fondazione LEM (piazza del Pamiglione) il percorso didattico “Navi di maggio” rivolto in modo particolare agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori ma aperto anche agli adulti, con le giornate formative sulla tutela dell'ambiente marino e delle coste. Nel pomeriggio di martedì 16, con orario 15,30 -17,30, sarà possibile visitare le imbarcazioni ormeggiate al porto, Molo Capitaneria, dotate di moderne strumentazioni tecnologiche ed utilizzate per la salvaguardia dell'ambiente marino:
la nave del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio “Tito”, preposta ai servizi antinquinamento delle coste e degli ambiti marini
due motovedette della Guardia Costiera di Livorno, CP2089 e SAR CP classe 800
il battello oceanografico “Poseidon” dell'Arpat
l'imbarcazIone “2003” dell'Istituto nautico Cappellini
il mezzo antinquinamento “Romeo” della società Lambromare
l'unità navale “Raf Wrf 09” dei Vigili del fuoco di Livorno
il “Polito” del Corpo dei Piloti del porto di Livorno
il “Faro Primo” del Gruppo ormeggiatori di Livorno
Nei locali del Lem, da mercoledì 17 a venerdì 19, con orario 10-12, sarà aperta al pubblico la mostra “Breve storia della strumentazione meteorologica nella cultura occidentale”, con cui è illustrato il percorso scientifico che ha caratterizzato l'evoluzione della meteorologia, dai primi, rudimentali, strumenti a quelli attuali, complessi ed altamente tecnologici.
Un altro appuntamento di particolare interesse è previsto per mercoledì 17, presso l'Auditorium del Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma), dove si svolgerà la conferenza “La misura del tempo” a cura della Società astronomica italiana.

Categoria: